Viaggi bici in solitaria

Si parte per il Salar de Uyuni - giorno 255
da Uyuni a Salar de Uyuni - Venerdi, 14 Ottobre 2011
Distanza:
Orario:
Sulla bici:
62 km
10:00 - 16:30
4 h 39 m
Meteo:
Temperatura:
Velocità media:

4° min - 19° max.
13.3 km/h
Dislivello:
Altitudine max:
Terreno:
100 mt
3702 mt
sterrato

La mattina mi presento di nuovo dal meccanico e devo aspettare ben 2 ore (quando i negozi accanto eran già aperti) per recuperare la bici...
Tornato all'ostello monto velocemente le borse sulla bici perchè voglio andarmene il prima possibile.
Su di me c'è sempre lo sguardo torvo della vecchia signora, che ovviamente è ben felice che me ne vada.

Partito da Uyuni intraprendo i 24km che mi separano da Colchani, la entrata ufficiale al Salar de Uyuni.
Il percorso è oscenamente scomodo, pieno di sabbia e dossi (calaminas).
Partito tardi da Uyuni arrivo ovviamente tardi a Colchani, all'ora di pranzo.
Mangio qualche pasto veloce alla bancarella, parlo con gli immancabili turisti curiosi e parto per il Salar.

Dopo 5km sono all'entrata e l'emozione è davvero forte. Una targa commemora i 13 morti del tragico incidente del 1 maggio 2008, quando 2 jeep piene di turisti si sono scontrate frontalmente, lasciando sul campo 5 morti giapponesi, 5 israeliani e 3 boliviani.

I primi chilometri all'interno del Salar sono davvero divertenti, per la novità di pedalare sul sale.
Il fatto di avere il gps mi aiuta tantissimo e posso lasciare le tracce dei veicoli senza paura di perdermi.
Dopo qualche chilometro il divertimento diminuisce e giunge un po' di noia, infatti il percorso è ovviamente sempre uguale.
Faccio le foto e video di rito e poi di gran lena pedalo verso la Incahuasi.

Purtroppo verso le 4 arriva un forte vento ovest (nel mio caso frontale) che mi fa dimezzare la velocità di marcia.
Non sperando di raggiungere la Isla Incahuasi ad un'ora ragionevole, decido di accamparmi in mezzo al deserto.
Il sale è davvero duro ed i picchetti entrano solo per un paio di centimetri. Il vento non mi aiuta ovviamente ed impiego la mia canonica ora e mezza (in condizioni di forte vento) per montare la tenda da solo.
Lo spettacolo è tuttavia eccezionale ed il tramonto in mezzo a questo mare di bianco è indimenticabile.

La notte la passerò con un occhio aperto per paura che un veicolo mi passi sopra la notte, non vedendomi...

Altra fase del tramonto nel Salar de Uyuni Tramonto nel Salar di Uyuni Dovuto al forte vento uscito alle 16 decido di accamparmi nel mezzo del Salar de Uyuni In posa nel Salar de Uyuni Attraversando il Salar de Uyuni in bicicletta La bici è un corpo estraneo nell'immenso Salar de Uyuni All'ingresso del Salar de Uyuni si commemora la tragedia del 1° Maggio 2008 quando morirono 13 persone in uno scontro frontale tra 2 jeep Gli ultimi 5km che da Colchani portano al Salar de Uyuni (in fondo a sx un hotel di sale) Pranzando in Colchani con varie jeep cariche di turisti Dopo 24km di orrendo sterrato arrivo a Colchani Percorso sterrato verso Colchani Raggiungo gli 8000km verso Colchani Appena fuori Ushuni c'è spazzatura dappertutto Periferia di Uyuni Inizialmente pensavo di raggiungere Colchani seguendo la ferrovia
aggiungi un commento | (6)
Giovedi, 03.11.2011 07:56 scritto da: Renata
Hi Matías, this looks absolutly fantastic! Good luck
Domenica, 30.10.2011 16:40 scritto da: Marina
La foto con la tenda gialla è......."mistica",
il tramonto un momento magico,
le foto nel salar spiazzanti....
goditi tutto,Matias....respira e fai tua la meraviglia del creato.Penso che anche chi non è credente di fronte a tanta bellezza qualche domanda se la debba porre, parlo anche per me,naturalmente....certe tue foto (quasi tutte per la verità) mi ispirano questo stato d'animo.Buon proseguimento,ciao.
Domenica, 30.10.2011 16:20 scritto da: Marina
Bè,ragazze (si sa, le donne in gamba sono ragazze a tutte le età) il nostro Supermatias ormai non dovrebbe più sorprenderci.....è troppo forteeeee!!!! Saluti a Pingu e Bi.Ci., complimenti e pacche sulle spalle a Matias
Martedi, 25.10.2011 01:20 scritto da: Matias
Purtroppo è un periodo che ho sempre il raffreddore e quindi sento poco!!!
Lunedi, 24.10.2011 19:48 scritto da: pingu
ciao Matias, fantastiche le foto nel bianco, sembri sospeso come in un foglio bianco, è veramente spiazzante! Credo che tu sia sempre accompagnato da tanto coraggio come nell'accamparti in mezzo al deserto di sale per la notte. Ne vale la pena per avere immagini di un tramonto fantastico...una curiosità: che odori si respirano in mezzo al deserto di sale? L'olfatto è l'unica cosa che non puoi trasmettere ;-)
Lunedi, 24.10.2011 10:14 scritto da: Bi.Ci.
Matias queste foto sono una cannonata!!! Sembri veramente un esploratore, in mezzo a tutto quel bianco accecante...e poi la notte, da solo in tenda, solo col tuo coraggio lo si può fare.
Ennesimo attacco di diarrea - giorno 272 Lunedi, 31 Ottobre 2011
Giornata di riposo a Sucre (3) - giorno 271 Domenica, 30 Ottobre 2011
Giornata di riposo a Sucre (2) - giorno 270 Sabato, 29 Ottobre 2011
Giornata di riposo a Sucre - giorno 269 Venerdi, 28 Ottobre 2011
Arrivo a Sucre la città bianca - giorno 268 da Campo verso Sucre a Sucre - Giovedi, 27 Ottobre 2011
Riparto in bici verso Sucre - giorno 267 da Potosí a Campo verso Sucre - Mercoledi, 26 Ottobre 2011
Giorno da turista in Potosi - giorno 266 Martedi, 25 Ottobre 2011
Le miniere di Potosi - giorno 265 Lunedi, 24 Ottobre 2011
Pile al litio introvabili in Bolivia - giorno 264 Domenica, 23 Ottobre 2011
La maniera boliviana - giorno 263 Sabato, 22 Ottobre 2011
Primo giorno in Potosi - giorno 262 Venerdi, 21 Ottobre 2011
Raggiunta Potosi, la città più alta del mondo - giorno 261 da Campo dopo Cruze Ventilla a Potosi - Giovedi, 20 Ottobre 2011
Nuovo record di altitudine raggiunta in bici - giorno 260 da Campo dopo Challapata a Campo dopo Cruze Ventilla - Mercoledi, 19 Ottobre 2011
Tappa di avvicinamento a Potosi - giorno 259 da Santuario de Quillacas a Campo dopo Challapata - Martedi, 18 Ottobre 2011
Santuario de Quillacas - giorno 258 da Campo dopo Salinas de Garci Mendoza a Santuario de Quillacas - Lunedi, 17 Ottobre 2011
Bordeggiando il Tunupa - giorno 257 da Coqueza a Campo dopo Salinas de Garci Mendoza - Domenica, 16 Ottobre 2011
Verso il vulcano Tunupa - giorno 256 da Salar de Uyuni a Coqueza - Sabato, 15 Ottobre 2011
Si parte per il Salar de Uyuni - giorno 255 da Uyuni a Salar de Uyuni - Venerdi, 14 Ottobre 2011
Giornata di preparazione in Uyuni - giorno 254 Giovedi, 13 Ottobre 2011
Oggi mi aspetta una terribile salita per raggiungere Atocha - giorno 253 da Salo a Uyuni - Mercoledi, 12 Ottobre 2011
Dopo 20 giorni finalmente riparto per Uyuni - giorno 252 da Tupiza a Salo - Martedi, 11 Ottobre 2011
Giorno di riposo in Tupiza per riprendermi dall'influenza - giorno 251 Lunedi, 10 Ottobre 2011
Giorno di riposo in Tupiza per riprendermi dall'influenza - giorno 250 Domenica, 09 Ottobre 2011
Giorno di riposo in Tupiza per riprendermi dall'influenza - giorno 249 Sabato, 08 Ottobre 2011
Giorno di riposo in Tupiza per riprendermi dall'influenza - giorno 248 Venerdi, 07 Ottobre 2011
Giorno di riposo in Tupiza per riprendermi dall'influenza - giorno 247 Giovedi, 06 Ottobre 2011
Ritornato a Tupiza - giorno 246 Mercoledi, 05 Ottobre 2011
Salar de Uyuni - giorno 245 Martedi, 04 Ottobre 2011
Penultimo giorno di escursione degli altopiani boliviani - giorno 244 Lunedi, 03 Ottobre 2011
Laguna verde, colorada, geysers, deserti, il meglio della Bolivia - giorno 243 Domenica, 02 Ottobre 2011
La scalata al vulcano Uturuncu di 6008m è saltata - giorno 242 Sabato, 01 Ottobre 2011
Giorno n°
Paese
Stato
Località
Pros. tappa
Dist. totale
#966
Messico
Oaxaca
Oaxaca
Italia
29309 km
flickr mappa live google mappa live
immagine meteo
16° C
San Cristobal De Las Casas,Mexico
01.06.2017 - 03:46 AM
Vento: 4 km/h da SW
Umidità: 93%
Visibilità: 13 km
Precipitazione: 4.0 mm
Pressione: 1010 mb
% nuvole: 81%
vai a worldweatheronline.com
statistiche