Viaggi bici in solitaria

Dune di Saujil - giorno 180
Domenica, 31 Luglio 2011

Il giorno prima ho conosciuto una coppia di amici di Santiago del Estero, Jorge e Belen.
Assieme decidiamo di fare un giro tra le dune di Saujil, Medanitos e Tatón, località al nord di Fiambalá e diventate famose per la Dakar.

Purtroppo quando si programma un'escursione c'è sempre qualcosa che non va.
La notte ha nevicato e la mattina soffia un vento fortissimo, con cielo coperto...tutto l'opposto del giorno precedente.

Decidiamo ugualmente di scendere a visitare perlomeno le dune di sabbia di Saujil, la località più vicina a Fiambalá.
Giunti a Saujil cerchiamo qualcuno che possa affittarci delle tavole di plastica, da usare per discendere le dune di sabbia.
Una signora si affaccia dalla finestra e ci dice che nessuno le ha più a disposizione, perchè tempo prima alcuni turisti non le hanno restituite...poco male, proviamo ad usare il tappetino del fondo dell'auto.

Per risalire la montagna di sabbia grigia ci impieghiamo un bel quarto d'ora. Il vento è fortissimo ed alza piccoli "tornado".
La trovata del tappetino non funziona, infatti non è abbastanza solido per far presa sulla sabbia e finisce per sprofondare...pazienza!

Se non fosse per il brutto tempo, avremmo visitato anche le dune di Medanitos e Tatón, più grandi ed estese di quelle di Saujil, ma Jorge non ha tanta voglia di farsi tutti questi kilometri e perdipiù c'è il problema della nafta, che da mesi scarseggia in tutta l'Argentina.

P.S. la notte passata mi si è rotto il materassino che avevo comprato in San Fernando del Valle, la capitale. Ora è un problema perchè l'unico modo per trovarne uno buono è ordinarlo a Buenos Aires, tramite internet.

P.P.S. panoramica delle dune di Saujil
http://farm7.static.flickr.com/6145/6006683617_67da98fc25_o.jpg

Senza tavole di plastica per discendere le dune, cerchiamo di usare un cartone, ma senza successo (Saujil, Fiambalà) Le dune di sabbia di Saujil (Fiambalà) In vetta alle dune di Saujil Successivamente ci aspetta una difficile salita contro vento per raggiungere la vetta delle dune di Saujil Arrivati alle dune di Saujil scendiamo
aggiungi un commento | vai ai commenti (2)
Primo giorno alle terme di Fiambalá - giorno 179
Sabato, 30 Luglio 2011

Le terme di Fiambalá si trovano a 1900m slm a 16km da Fiambalá ed incastonate tra le pareti di una quebrada (canyon).
Consistono in 14 piscine con acqua di diversa temperatura, partendo dai 45°C della piscina più vicina alla "vertiente" (il punto dove l'acqua sgorga dalla montagna a 50°C) e diminuendo man mano che ci si allontana.

Per pernottare ci sono a disposizione delle cabañas (bungalow), oppure la possibilità di montare la tenda accanto alle piscine.
L'unico bar presente serve colazione, pranzo e cena, ma non ha telefono o internet.

Lo scenario che si ha della vallata di Fiambalá è unico, specialmente quando si è immersi nell'acqua calda, avvolti dal vapore, mentre fuori sta nevicando.

aggiungi un commento | vai ai commenti (3)
Ruta del adobe e Termas de Fiambalá - giorno 178
da Tinogasta a Termas de Fiambalá - Venerdi, 29 Luglio 2011
Distanza:
Orario:
Sulla bici:
80 km
10:00 - 18:00
5 h 45 m
Meteo:
Temperatura:
Velocità media:

6° min - 16° max.
14.1 km/h
Dislivello:
Altitudine max:
Terreno:
1048 mt
1910 mt
sterrato + asfalto

Dopo tanti giorni di malattia, riprendo in mano la bici per percorrere la ruta dell'adobe fino a Fiambalá.

Viene chiamata la Ruta dell'Adobe il percorso che da Tinogasta giunge a Fiambalá, passando per diverse vecchie chiese e cappelle costruite in adobe (mattoni di fango e paglia cotti al sole).

Lasciata Tinogasta raggiungo l'Oratorio de Los Orqueras, una cappella privata in adobe nel villaggio de El Puesto.
Appena fuori de El Puesto, circondato dal deserto, si trova isolata una bellissima chiesa in adobe, la Iglesia Nuestra Señora del Andacollo...il posto è davvero suggestivo!

10km dopo, il paesino di Anallico ospita la cappella più antica di Catamarca (1712), Nuestra Señora del Rosario, un edificio che esternamente non dice niente (4 mura...davvero brutto), ma che dentro ospita un altare tutto in adobe davvero carino.

Lasciato Anallico percorro un percorso sterrato di 20km, spesso interrotto da ruscelli profondi 20cm (mi inzuppo completamente le scarpe), per ritornare sulla strada asfaltata principale.

Dopo ulteriori 20km raggiungo la città di Fiambalá, divenuta famosa negli ultimi anni per essere stata base della Dakar.

Da Fiambalá percorro una strada che dai 1500m arriva ai 1900 delle Termas de Fiambalá.
Son solo 16km, ma son durissimi! Infatti il vento, unito alla tosse, mi obbligano a lunghe soste per riprendere il fiato (spesso non riuscivo a respirare, tanto forte era la tosse).
Dopo 3 ore e gli ultimi 1000m con pendenza 35% (mai vista una pendenza così, facevano fatica anche i veicoli...), raggiungo le stupende terme di Fiambalá!

Percorso di 17km verso le terme di Fiambalà Fuori Fiambalà inizia il percorso che porta ai 1900m delle Termas de Fiambalà Il campanile della Iglesia de San Pedro (in adobe) in Fiambalà La bella chiesa spagnola di San Pedro in Fiambalà Iglesia de San Pedro in Fiambalà L'incredibile scenario desertico (e ventosissimo) verso Fiambalà L'arido percorso sterrato che da Anallico mi riporta sulla strada principale per Fiambalà Dopo Anallico, devo percorrere un tratto fuoristrada, spesso tagliato da ruscelli profondi 20cm L'altare interno (in adobe) con una immagine della Virgen, nella Iglesia nuestra sra del Rosario in Anallico La semplicità di questa chiesa del 1712 (la più vecchia ancora intera di Catamarca, Nuestra sra del Rosario, nel paesino di Anallico (verso Fiambalà) L'interno di uno dei due pilastri della chiesa di Andacollo In mezzo al deserto si trova questa chiesetta isolata in adobe, Iglesia nuestra sra del Andacollo, del XIX secolo Iglesia nuestra sra del Andacollo (in mezzo al nulla, vicino a El Puesto) Cumolo di canne da zucchero (credo) in El Puesto (Tinogasta) L'oratorio della famiglia Orquera in El Puesto Oratorio de los Orquera (piccola chiesa privata del XVIII secolo totalmente in adobe) Strade con case in adobe nel paesino di El Puesto, dopo Tinogasta La zona di Tinogasta-Fiambalà è conosciuta anche per i suoi eccellenti vini Strada che da Tinogasta porta alla ruta dell'adobe
aggiungi un commento | vai ai commenti (5)
Viaggio per Tinogasta - giorno 177
Giovedi, 28 Luglio 2011

Oggi saluto la gentile famiglia di Belén, che mi ha ospitato per diversi giorni, per raggiungere la base di partenza della ruta dell'adobe, Tinogasta.

A tardo pomeriggio prendo un omnibus (un pullman) che in un tempo immemorabile (3 ore e 1/2 per fare 150km) raggiunge Tinogasta.

Rimontando la bicicletta nel terminal degli autobus di Tinogasta, affitto una camera nel vicino hotel.

Iglesia nuestra sra de Belen in Belén
aggiungi un commento | vai ai commenti (0)
Londres e rovine inca di Shincal - giorno 176
Mercoledi, 27 Luglio 2011

Oggi mi sento meglio. Non ho più la febbre, anche se mi è rimasta la tosse.

Decido di prendere un bus locale che fa la spola tra Belén e Londres (distante 15km) ogni 2 ore.

Londres è un paesino sonnolento, famoso per essere l'abitato più antico dell'Argentina dopo Santiago del Estero, fondato nel 1558 dal conquistatore spagnolo Juan Pérez de Zurita e teatro di varie rivolte degli indios Chalcaqui (la città fu distrutta 2 volte).

Delle vicine rovine inca di Shincal purtroppo è rimasto ben poco, lunghe serie di mura che delimitano il centro cerimoniale dal resto degli edifici abitativi.
Quando cammino tra i vari edifici vedo ben poco, solo pietre e pietre e non si ha una idea della grandezza di questo abitato inca, che ospitava fino a 1300 persone.
Purtroppo hanno ricostruito solo un paio di edifici, quello per le feste e la casa del cacique (il capo del villaggio, mandatario dell'impero inca e che governava gli indios locali richiedendo tributi e mano d'opera).

Risalendo una lunga scalinata raggiungo la vetta di uno dei promontori cerimoniali, il tempio della luna, dove si vede una panoramica suggestiva della città inca (e finalmente si capisce qualcosa) e della zona circostante.

P.S. panoramica rovine di Shincal
http://farm7.static.flickr.com/6137/6006605037_c9987b2019_o.jpg

Londres, la seconda città fondata nel paese Vecchio edificio di Londres (Catamarca) Strade di Londres (Catamarca) Vecchia chiesa spagnola nella seconda città più vecchia dell'Argentina, Londres Edificio usato per cerimonie e feste in Shinkal Interno dell'edificio cerimoniale in Shinkal Porta con arcata dell'edificio cerimoniale in Shinkal Rovine di Shinkal vicino a Londres (Catamarca)
aggiungi un commento | vai ai commenti (0)
Ulteriore giorno malato in Belen - giorno 175 Martedi, 26 Luglio 2011
Continua la malattia - giorno 174 Lunedi, 25 Luglio 2011
Si ritorna a Belén - giorno 173 Domenica, 24 Luglio 2011
Cuesta del Portesuelo e rovine inca introvabili - giorno 172 Sabato, 23 Luglio 2011
Festival del Poncho in San Fernando - giorno 171 Venerdi, 22 Luglio 2011
Ritorno per qualche giorno a San Fernando del Valle del Catamarca - giorno 170 Giovedi, 21 Luglio 2011
Brutta notte nel deserto con 39 di febbre - giorno 169 da Campo su rn40 a Belén - Mercoledi, 20 Luglio 2011
Si ritorna in Catamarca - giorno 168 da Aimacha del Valle a Campo su rn40 - Martedi, 19 Luglio 2011
I 3050m del El Infiernillo - giorno 167 da El Mollar a Aimacha del Valle - Lunedi, 18 Luglio 2011
Cuesta del Indio - giorno 166 da Monteros a El Mollar - Domenica, 17 Luglio 2011
Raggiunto Monteros de Tucumán - giorno 165 da La Cocha a Monteros - Sabato, 16 Luglio 2011
Entro in Tucumán - giorno 164 da Catamarca Capital a La Cocha - Venerdi, 15 Luglio 2011
Ultima giornata in San Fernando - giorno 163 Giovedi, 14 Luglio 2011
Gita nei dintorni di Catamarca Capital - giorno 162 da Catamarca a Dintorni Catamarca - Mercoledi, 13 Luglio 2011
Terzo giorno in San Fernando - giorno 161 Martedi, 12 Luglio 2011
Cuesta del Portesuelo - giorno 160 Lunedi, 11 Luglio 2011
Giunto a Catamarca Capital - giorno 159 da Campo fuori Chumbicha a San Fernando del Valle de Catamarca - Domenica, 10 Luglio 2011
Si entra nella provincia di Catamarca - giorno 158 da Aimogasta a Chumbicha - Sabato, 09 Luglio 2011
Da Pituil a Aimogasta - giorno 157 da Pituil a Aimogasta - Venerdi, 08 Luglio 2011
Partito per Pituil - giorno 156 da Chilecito a Pituil - Giovedi, 07 Luglio 2011
Altro giorno in Chilecito - giorno 155 Mercoledi, 06 Luglio 2011
Chilecito - giorno 154 Martedi, 05 Luglio 2011
Arrivato a Chilecito - giorno 153 da Campo verso Cuesta de Miranda a Chilecito - Lunedi, 04 Luglio 2011
Verso la Cuesta de Miranda - giorno 152 da Parque Talampaya a Campo verso Cuesta de Miiranda - Domenica, 03 Luglio 2011
Parque Nacional Talampaya - giorno 151 Sabato, 02 Luglio 2011
Provincia La Rioja - giorno 150 da Parque Ischigualasto a Parque Talampaya - Venerdi, 01 Luglio 2011
Giorno n°
Paese
Stato
Località
Pros. tappa
Dist. totale
#966
Messico
Oaxaca
Oaxaca
Italia
29309 km
flickr mappa live google mappa live
immagine meteo
16° C
San Cristobal De Las Casas,Mexico
01.06.2017 - 03:46 AM
Vento: 4 km/h da SW
Umidità: 93%
Visibilità: 13 km
Precipitazione: 4.0 mm
Pressione: 1010 mb
% nuvole: 81%
vai a worldweatheronline.com
statistiche