Viaggi bici in solitaria

Arrivati a Villa Cerro Castillo - giorno 58
da Campo su ruta a Villa Cerro Castillo - Giovedi, 31 Marzo 2011
Distanza:
Orario:
Sulla bici:
61 km
09:15 - 15:00
4 h 5 m
Meteo:
Temperatura:
Velocità media:

2° min - 14° max.
15:00 km/h
Dislivello:
Altitudine max:
Terreno:
784 mt
591 mt
sterrato

Con un temperatura di 2 gradi smonto a razzo la tenda (fradicia e sporca) e parto verso Villa Cerro Castillo.

Questo tratto di Carretera Austral costeggia il Rio de Las Sorpresas (non sono certo del nome, ho guardato sulla mappa), un incredibile fiume interrotto innumerevoli volte da piccoli lembi di terra e pieno di tronchi d'albero che sbucano dall'acqua, il tutto circondato da un ambiente fluviale selvaggio e dalla precordigliera andina innevata.

Il percorso è accidendato ed una volta son pure caduto per via del terreno fangoso.

Arrivato quasi a Villa Cerro Castillo intravedo il massiccio omonimo, avvolto da banchi simili a nebbiolina, ma che in realtà son gocce di pioggia.

Villa Cerro Castillo è un polveroso villaggio di pionieri, un agglomerato di antiche case in legno (bellissime) e strade sabbiose, il tutto circondato da montagne innevate.

Per una volta non voglio dormire in un campeggio (molte volte la gente apre il proprio terreno accanto alla casa, ti fa usare la latrina esterna e lo chiama campeggio) e vado a dormire in un residencial per 8000 pesos + colazione (11 euro).

P.S. una panoramica di dove mi sono accampato la notte
http://farm6.static.flickr.com/5146/5582677848_98f88fe7e4_o.jpg

2 bus trasformati in bar in Villa Cerro Castillo Villa Cerro Castillo Vie polverose e sonnolente in Villa Cerro Castillo Alcune abitazioni in legno nuove in Villa Cerro Castillo Le case in legno dei pionieri in Villa Cerro Castillo Ingresso a Villa Cerro Castillo, cittadina di pionieri Cerro Castillo In lontananza il Cerro Castillo si intravede appena dietro enormi banchi d'acqua Laguna verde prima di Villa Cerro Castillo Grandioso paesaggio sul rio de las sorpresas Al termine della salita sulla Carretera Austral con a fianco il rio de las sorpresas Fiore sconosciuto sulla Carretera Austral La Carretera Austral ha tratti di notevole pendenza Paesaggio fluviale verso Cerro Castillo Ponte su rio verso Cerro Castillo La Carretera Austral vede in lontananza il Cerro Castillo Rio de las Sorpresas (forse) Rio de las Sorpresas (forse) con centinaia di tronchi d'albero Carretera Austral verso Cerro Castillo
aggiungi un commento | vai ai commenti (4)
Verso Villa Cerro Castillo - giorno 57
da Puerto Rio Tranquilo a Campo su ruta - Mercoledi, 30 Marzo 2011
Distanza:
Orario:
Sulla bici:
72 km
10:00 - 18:30
5 h 45 m
Meteo:
Temperatura:
Velocità media:

2° min - 14° max.
12.50 km/h
Dislivello:
Altitudine max:
Terreno:
1171 mt
616 mt
sterrato

Oggi si riparte in direzione Villa Cerro Castillo, 130 kilometri da Rio Tranquilo.

Mi alzo alle 6 sperando di partire presto, ma piove fortissimo e smontare tutto in queste condizioni non mi piace e quindi mi rimetto a dormire.

Alle 08:30 fortunatamente smette di piovere e preparo la bicicletta.
Nel frattempo conosco una coppia di israeliani che zaino in spalla ed alzando il dito viaggiano per Chile.
Noto che l'Aisén è meta preferita degli israeliani, visto che ne trovo a decine tutti i giorni!

I primi kilometri scorrono senza problemi, certo ci sono i soliti sali e scendi, ma in questo tratto la Carretera Austral è abbastanza buona e più importante non piove.

Arrivati alla fine del lago General Carrera nel suo lato nord lo scenario inizia a cambiare.
Iniziano a comparire foreste pluviali, piene di felci e piante enormi ed in lontananza il vento trasporta banchi di pioggia simili a nebbiolina che rendono il paesaggio selvaggio, quasi fossimo in mezzo alla foresta amazzonica!

In Rio Tranquilo ero riuscito a stampare l'altimetria del percorso fino a Villa Cerro Castillo (connessione ultra lenta e carissima) e già ero a conoscenza di una salitina niente male verso il 60esimo kilometro.

Al kilometro 72 inizia a fare davvero freddo e si avvicina l'ora del tramonto, quindi, in uno scenario davvero selvaggio, riesco a trovare un posto abbastanza isolato dalla strada dove montare la tenda.

Il terreno è di ghiaia (dove non c'è ghiaia è allagato...) e non si riescono ad usare i picchetti, quindi cerco delle grosse pietre per tenere su la tenda e semi bagnato dal sudore ed infreddolito (2 gradi...) monto a razzo la tenda, ceno e mi metto a dormire.

P.S. ovviamente la notte si mette a piovere e non riesco a dormire.

Foresta pluviale in direzione Cerro Castillo La Carretera Austral passa in zone di foresta pluviale Il panorama cambia a nord del lago General Carrera Omaggio a non so chi sul lago General Carrera Punta nord del Lago General Carrera Case rustiche sul lago General Carrera Flora Carretera Austral Fiore autunnale sulla Carretera Austral Carretera Austral dopo Puerto Rio Tranquilo
aggiungi un commento | vai ai commenti (1)
Visita alla Capilla de Marmol - giorno 56
Martedi, 29 Marzo 2011

Non vorrei essere ripetitivo, ma qui piove sempre.
Non avendo tantissimi capi di ricambio, giro sempre con vestiti mezzo bagnati, perchè con questo clima non si asciugano.

Oggi ero quasi sicuro di non poter fare l'escursione alla Capilla de Marmol sul lago General Carrera, ma verso mezzogiorno compare il sole e la pioggia si fà meno insistente.

Nella zona dei moli trovo altre persone per formare un gruppo di 6 persone (il massimo consentito per una barca) e per 5000 pesos (7 euro circa) riesco a vedere le curiose formazioni marmoree scolpite dal lago General Carrera.

La costa di questo lago è piena di piccole caverne di marmo, dove si riesce ad entrare a malapena con una barca (bisogna abbassare la testa).
Alcune forme sembrano scolpite da un artista, una assomiglia alla testa di un cane!

Successivamente arriviamo alla Catedral de Marmol che è simile alla Capilla de Marmol, più grande ed attaccata alla costa ed inoltre si può passare attraverso i corridoi interni che il lago ha formato nel tempo.
I colori del lago riflessi sulle venature del marmo sono magnifici!

La famosa Capilla de Marmol è una formazione rocciosa simile ad un parallelepipedo in mezzo al lago (a 100 metri circa dalla costa).

Il tour dura solo 1 e 1/2, ma al ritorno esce un fortissimo vento ed impieghiamo quasi 1 ora per ritornare! Non vi dico le onde che c'erano!
Divertente però in alcuni momenti già stavo pensando di tornare a nuoto a riva, perchè la barca si alzava quasi verticalmente!
Fortunatamente chi guidava la barca era esperto e non è successo nulla!

Tornati a Rio Tranquilo mi aggrego ad una coppia di chileni conosciuti sulla barca ed andiamo con il loro mezzo a visitare un salto d'acqua conosciuto come Salto de la Nutria, una cascata di 40 metri (forse) che si trova a 24 kilometri da Rio Tranquilo, in un ambiente selvaggio.

Cimitero di Puerto Rio Tranquilo Strada principale di Rio Tranquilo Unica chiesa in Puerto Rio Tranquilo Cascada de la Nutria Caverne di marmo Caverne di marmo scavate dall'acqua Capilla de marmol Dentro una caverna di marmo I motoscafi entrano dentro nella Catedral de Marmol Lago General Carrera Si intravede in lontananza la Catedral de Marmol Una curiosa forma di marmo che ricorda un cane
aggiungi un commento | vai ai commenti (0)
Puerto Rio Tranquilo - giorno 55
da Puerto Bertrand a Puerto Rio Tranquilo - Lunedi, 28 Marzo 2011
Distanza:
Orario:
Sulla bici:
73 km
09:00 - 18:30
5 h 56 m
Meteo:
Temperatura:
Velocità media:

4° min - 12° max.
12.30 km/h
Dislivello:
Altitudine max:
Terreno:
1254 mt
475 mt
sterrato

Oggi costeggerò il lago General Carrera per raggiungere Puerto Rio Tranquilo.

La notte ha iniziato a piovere e continuerà tutta la mattina.
Uscendo da Puerto Bertrand mi tocca l'ennesima lunga salita che con la pioggia ed il terreno di ghiaia terroso non è per niente facile.

Il problema maggiore di quando piove è che, pur avendo addosso i capi in goretex, all'interno si suda e in concomitanza con la temperatura bassa e qualche folata di vento, si sentono brividi e freddo.

Quando arrivo nel punto magnifico che avevo visto dal bus per Coyhaique, ovvero l'incrocio tra il lago Bertrand ed il lago General Carrera, non posso godere dello stupendo panorama né scattare una buona foto...peccato!

Superato il ponte General Carrera fortunatamente smette di piovere ed esce un timido sole, che spesso si nasconde dietro le nuvole, abbassando di parecchi gradi la temperatura.

Il lago General Carrera sembra un mare, quando c'è vento si vedono alte onde che si infrangono sulla costa, come se fosse un vero mare.

Verso il tardo pomeriggio arriva un forte vento misto ad una leggera pioggerellina. In alcuni tratti sembra di essere tornati sulla ruta 40, con folate che ribaltano.

Alle 18:30 arrivo a Puerto Rio Tranquilo dove rimarrò un giorno per vedere la Capilla de Marmol.

Arcobaleno sul lago General Carrera Lago General Carrera con Koga Lago General Carrera La bellezza del lago General Carrera Tabernacoli votivi sulla Carretera Austral Ponte General Carrera Il forte colore azzurro del Rio Baker che entra nel lago General Carrera Carretera Austral verso Puerto Rio Tranquilo Il lago Bertrand e General Carrera in fondo
aggiungi un commento | vai ai commenti (1)
Arrivato a Puerto Bertrand - giorno 54
da Cochrane a Puerto Bertrand - Domenica, 27 Marzo 2011
Distanza:
Orario:
Sulla bici:
52 km
09:30 - 16:30
4 h 10 m
Meteo:
Temperatura:
Velocità media:

5° min - 21° max.
12.50 km/h
Dislivello:
Altitudine max:
Terreno:
1073 mt
359 mt
sterrato

Dopo 11 giorni di riposo sono ansioso di ripartire.

Puerto Bertrand dista solo 54 kilometri da Cochrane, sembrano pochi, ma sulla Carretera Austral anche pochi kilometri possono pesare come molti.

I primi 18 kilometri li conosco perchè li avevo già fatti per arrivare a Cochrane dall'incrocio con la Valle Chacabuco.
I successivi li avevo visti solo dal finestrino del bus per Coyhaique e farli in bicicletta è davvero un'altra cosa.

Viaggiando in bus non riesci a cogliere tutti i magnifici particolari dei luoghi che attraversi, ma nemmeno ti accorgi della difficoltà del percorso.

La Carretera Austral è davvero dura, i continui sali e scendi che non ti permettono di recuperare le forze ed il clima viariabile (in 5 minuti si può passare da una giornata bellissima di sole ad una bruttissima di pioggia e vento) non ti permettono di godere al 100% del viaggio.

Fortunatamente son "solo" 54 kilometri ed alle 16:30 arrivo nel magnifico villaggio di pescatori di Puerto Bertrand che si sviluppa sull'ominimo lago.

Quest'ultimo è di un blu intensissimo che si vede anche quando non c'è il sole.
I pochi negozietti sono tutti chiusi alle 16:30 ed apriranno solamente alle 19:30, al ritorno degli abitanti del luogo dai campi (non essendoci gran flusso di gente devono pur vivere facendo altro).

Ad un abitante del posto chiedo se posso mettere la tenda accanto alla riva del lago e finalmente posso godere contemporaneamente del paesaggio e dei servizi offerti da Puerto Bertrand (quando sono disponibili alla sera).

I giochi di un tempo Barche all'ormeggio in Puerto Bertrand L'affascinante Puerto Bertrand Molo sul lago Bertrand Campeggio libero in Puerto Bertrand Accampato vicino al Lago Bertrand Puerto Bertrand Cartello di benvenuto in Puerto Bertrand Cavalli al pascolo sulla Carretera Austral Lo splendido Rio Baker Rio Baker Frutti onnipresenti sulla Carretera Austral Carretera Austral
aggiungi un commento | vai ai commenti (1)
Finalmente si riparte per Puerto Bertrand - giorno 53 Sabato, 26 Marzo 2011
Pioggia ed incontinenza - giorno 52 Venerdi, 25 Marzo 2011
Caleta Tortel - giorno 51 Giovedi, 24 Marzo 2011
Reserva Natural Tamango - giorno 50 Mercoledi, 23 Marzo 2011
Di ritorno a Cochrane - giorno 49 Martedi, 22 Marzo 2011
Quanti problemi per la mia Nikon - giorno 48 Lunedi, 21 Marzo 2011
Bus per Coyhaique - giorno 47 Domenica, 20 Marzo 2011
Nikon D90 ko - giorno 46 Sabato, 19 Marzo 2011
Ultimo giorno in Cochrane, domani si riparte - giorno 45 Venerdi, 18 Marzo 2011
Anniversario di Cochrane - giorno 44 Giovedi, 17 Marzo 2011
Giornata dedicata al lavaggio in Cochrane - giorno 43 Mercoledi, 16 Marzo 2011
Arrivato a Cochrane - giorno 42 da Campo in Valle Chacabuco a Cochrane - Martedi, 15 Marzo 2011
Paso Roballos - giorno 41 da Campo su rp41 a Campo su ruta cilena - Lunedi, 14 Marzo 2011
Ruta provincial 41 - giorno 40 da Bajo Caracoles a Campo su rp41 - Domenica, 13 Marzo 2011
Cueva de las Manos - giorno 39 da Bajo Caracoles a Cueva de las Manos - Sabato, 12 Marzo 2011
Arrivati a Bajo Caracoles - giorno 38 Venerdi, 11 Marzo 2011
Dannato vento - giorno 37 Giovedi, 10 Marzo 2011
Direzione Tres Lagos - giorno 36 da El Chaltén a Tres Lagos - Mercoledi, 09 Marzo 2011
Programma per i prossimi giorni - giorno 35 Martedi, 08 Marzo 2011
Laguna de los tres - giorno 34 Lunedi, 07 Marzo 2011
Trekking in El Chaltén - giorno 33 Domenica, 06 Marzo 2011
Arrivato a El Chaltén - giorno 32 da Campo su RP23 a El Chaltén - Sabato, 05 Marzo 2011
Verso El Chaltén - giorno 31 da Parador Luz Divina RN40 a Campo su RP23 - Venerdi, 04 Marzo 2011
Si parte per El Chaltén - giorno 30 da El Calafate a Parador Luz Divina R40 - Giovedi, 03 Marzo 2011
Todos Glaciares - giorno 29 Mercoledi, 02 Marzo 2011
Gita di 1 giorno al Parque Nacional Torres del Paine - giorno 28 Martedi, 01 Marzo 2011
Giorno n°
Paese
Stato
Località
Pros. tappa
Dist. totale
#966
Messico
Oaxaca
Oaxaca
Italia
29309 km
flickr mappa live google mappa live
immagine meteo
16° C
San Cristobal De Las Casas,Mexico
01.06.2017 - 03:46 AM
Vento: 4 km/h da SW
Umidità: 93%
Visibilità: 13 km
Precipitazione: 4.0 mm
Pressione: 1010 mb
% nuvole: 81%
vai a worldweatheronline.com
statistiche