Viaggi bici in solitaria

Raggiungo l'oceano pacifico peruviano - giorno 322
da El Pedregal a Camanà - Martedi, 20 Dicembre 2011
Distanza:
Orario:
Sulla bici:
91 km
08:15 - 13:00
7 h 4 m
Meteo:
Temperatura:
Velocità media:

15° min - 31° max.
12.8 km/h
Dislivello:
Altitudine max:
Terreno:
240 mt
1401 mt
asfalto

Dopo molti mesi (da Giugno) rivedo l'oceano pacifico!

Lascio El Pedregal e raggiungo la famosissima Panamericana, la strada che dalla Colombia giunge fino al Chile!
Dopo tanto tempo passato tra gli altopiani di Argentina, Bolivia e Perù, vedere qualcosa di nuovo mi rende felice.
La strada passa per una zona desertica piena di dune di sabbia, dove crescono ogni tanto piccolo fiori del deserto.
Il percorso alla costa del pacifico è lunghissimo ed è un continuo sali e scendi. Il vento sposta molta sabbia che ovviamente mi finisce addosso.
Gli ultimi chilometri sono una lunga discesa tra immense dune, che mi porta da 1000m al livello del mare.

Quando raggiungo l'oceano, nei pressi della città di Camaná, cerco subito la spiaggia ed un punto dove montare la tenda in sicurezza.
Sul lungomare vedo una commisaria (commissariato) e gli chiedo se posso montare la tenda di fronte a loro...per sicurezza.
La notte tuttavia non verrò infastidito da ladri, ma dal poliziotto che continuava a svegliarmi per dirmi che per lui la bici li fuori accanto alla tenda non era al sicuro! (era legata comunque).

Tramonto nella playa La Punta poco fuori Camaná Faccio in tempo a vedere il tramonto La vera spiaggia si trovava 6km prima di Camaná A sud di Camaná raggiungo la spiaggia sbagliata (piena di sassi) Le chiese dei villaggi della costa sud del Perù sono molto semplici, per via del tsunami (2001) che ha portato la distruzione Campo coltivato in Camaná Costeggiando il pacifico del sud del Perù non sempre è tutto deserto, ma si trovano anche tanti campi coltivati Oceano pacifico nei pressi di Camaná Vedo dopo tanti mesi l'oceano pacifico (l'ultima volta fù in Valparaiso Chile) Pedaggio di Camaná Ultima curva prima del pedaggio La strada passa in mezzo alle dune per giungere al mare Le dune di sabbia scendendo alla costa del pacifico Forti venti contrari (ovest) spostano ondate di sabbia Gli ultimi chilometri prima dell'oceano inizia una lunga discesa che dai 950m mi porterà al livello del mare Deserto panamericano Croci nel deserto Un fiore del deserto La strada infinita verso la costa Il percorso è un susseguirsi di piccoli sali e scendi (badenes) Ogni tanto incontro gruppi di avvoltoi che cercano carogne Qualche promontorio in lontananza interrompe il mare di sabbia I pali della corrente seguono costantemente il lato della Panamericana verso la costa pacifica La prima parte, ancora lontano dalla costa è un mare piatto di sabbia La strada passa per zone desertiche sabbiose Lasciato El Pedregal raggiungo la Panamericana che scende alla costa
aggiungi un commento | (1)
Martedi, 03.1.2012 08:25 scritto da: Bi.Ci.
Sigh! Lacrima di commozione per il magnifico tramonto e per il fiore nel deserto.
...e poi gli avvoltoi, uccellacci brutti, ma tanto utili per tener pulito l'ambiente.
Raggiungo Lima per il Capodanno - giorno 333 da Playa de Rosario de Asia a Lima - Sabato, 31 Dicembre 2011
Verso Lima - giorno 332 da Chincha Alta a Playa de Rosario de Asia - Venerdi, 30 Dicembre 2011
Islas Ballestas - giorno 331 da Paracas a Chincha Alta - Giovedi, 29 Dicembre 2011
Lascio la Oasi di Huacachina per Paracas - giorno 330 da Huacachina a Paracas - Mercoledi, 28 Dicembre 2011
150km da Nazca a Ica fino a Huacachina - giorno 329 da Nazca a Huacachina - Martedi, 27 Dicembre 2011
Linee di Nazca - giorno 328 Lunedi, 26 Dicembre 2011
Primo Natale lontano da casa - giorno 327 Domenica, 25 Dicembre 2011
Arrivo a Nazca - giorno 326 da Puerto Lomas a Nazca - Sabato, 24 Dicembre 2011
Puerto Lomas - giorno 325 da Playa Inca a Puerto Lomas - Venerdi, 23 Dicembre 2011
Deserto del sud peruviano e Playa Inca - giorno 324 da Playa Quebrada Honda a Playa Inca - Giovedi, 22 Dicembre 2011
Prima notte accampato sulla spiaggia - giorno 323 da Camanà a Playa Quebrada Honda - Mercoledi, 21 Dicembre 2011
Raggiungo l'oceano pacifico peruviano - giorno 322 da El Pedregal a Camanà - Martedi, 20 Dicembre 2011
L'ennesimo malore mi obbliga a prendere un bus per El Pedregal - giorno 321 da Cruz del Condor a Cabanaconde - Lunedi, 19 Dicembre 2011
Canyon del Colca - giorno 320 da Chivay a Cruz del Condor - Domenica, 18 Dicembre 2011
Viaggio a Chivay e 4900m del mirador dei 3 vulcani - giorno 319 da Puesto Patahuasi a Chivay - Sabato, 17 Dicembre 2011
Ritardo la partenza per il Canyon del Colca - giorno 318 Venerdi, 16 Dicembre 2011
Monasterio de Santa Catalina - giorno 317 Giovedi, 15 Dicembre 2011
Le mummie di Arequipa - giorno 316 Mercoledi, 14 Dicembre 2011
Primo giorno in Arequipa - giorno 315 Martedi, 13 Dicembre 2011
Arrivato ad Arequipa - giorno 314 da Imata a Arequipa - Lunedi, 12 Dicembre 2011
Prima nevicata a quota 4460m, nuovo record di altitudine e 10.000km - giorno 313 da Campo dopo Santa Lucia a Imata - Domenica, 11 Dicembre 2011
Si parte per Arequipa - giorno 312 da Juliaca a Campo dopo Santa Lucia - Sabato, 10 Dicembre 2011
Chullpas di Sillustani - giorno 311 da Puno a Juliaca - Venerdi, 09 Dicembre 2011
Islas flotantes degli Uros - giorno 310 Giovedi, 08 Dicembre 2011
Giornata di riposo in Puno - giorno 309 Mercoledi, 07 Dicembre 2011
Raggiungo Puno - giorno 308 da Campo dopo Juli a Puno - Martedi, 06 Dicembre 2011
Entro in Perù - giorno 307 da Copacabana a Campo dopo Juli - Lunedi, 05 Dicembre 2011
Ultimo giorno in Bolivia - giorno 306 Domenica, 04 Dicembre 2011
Isla del Sol - giorno 305 Sabato, 03 Dicembre 2011
Parto per la Isla del Sol - giorno 304 da Copacabana a Isla del Sol - Venerdi, 02 Dicembre 2011
Copacabana - giorno 303 Giovedi, 01 Dicembre 2011
Giorno n°
Paese
Stato
Località
Pros. tappa
Dist. totale
#966
Messico
Oaxaca
Oaxaca
Italia
29309 km
flickr mappa live google mappa live
immagine meteo
16° C
San Cristobal De Las Casas,Mexico
01.06.2017 - 03:46 AM
Vento: 4 km/h da SW
Umidità: 93%
Visibilità: 13 km
Precipitazione: 4.0 mm
Pressione: 1010 mb
% nuvole: 81%
vai a worldweatheronline.com
statistiche