Viaggi bici in solitaria

Escursione alla Reserva Payunia - giorno 108
Venerdi, 20 Maggio 2011

E' giunto il giorno di visitare questo splendido parco.

La mattina mi sveglio alle 04:00 per prendere il bus che giungerà a Malargüe.
Giunto alle 07:45 di fronte all'agenzia, conosco il gruppo di 6 turisti con il quale passerò la giornata.

Tutti argentini e provenienti da Mendoza e Buenos Aires, i miei nuovi amici sono davvero particolari, non certo per il fatto di essere vegetariani, ma tuttalpiù per far parte di un gruppo spirituale dedito alla "venerazione" della natura e dei suoi effetti sul corpo e la mente dell'uomo.
Infatti durante l'escursione non mancheranno momenti di contemplazione e "connessione" con la madre natura, eseguendo diversi rituali sdraiati sul duro terreno desertico.

La Reserva Payunia è un parco di 450.000 ettari a 200km circa a sud di Malargüe, con la più alta concentrazione di picchi vulcanici al mondo, ben 800.
E' in attesa di essere protetta dalla UNESCO per essere un deserto vulcanico davvero unico: tutto nero!

I tratti particolari di questa reserva sono: la pampa negra, le zone dove migliaia di cespugli gialli fanno da contrasto con il terreno nero ed il desierto negro, dove in questo caso non c'è traccia di vegetazione ma solo un mare nero di residui vulcanici.
In molte zone il terreno prende una colorazione rossa, questo perchè ci sono grandi residui di ferro.

La giornata è molto fredda ed il cielo è coperto (non piove comunque). Siamo a 2300mt slm e soffia un leggero ventino...si ha una sensazione termica quasi da 15 gradi sotto zero!
Con la nostra guida ed il mezzo di trasporto, girovaghiamo tra dune nere, bocche crollate di vulcani e grossi residui vulcanici che prendono forme assurde (tipo un trono).

Finita l'escursione torniamo a Malargüe, dove, in attesa del pulmann dell'una, passerò qualche ora in compagnia del gruppo di argentini.

Il cratere di un vulcano nella Reserva Payunia Pianta simile ad un bonsai nella Reserva Payunia L'incredibile Reserva Payunia Reserva Payunia (il rosso sono gli accumuli di rame) Il gruppo di amici con il quale ho visitato la Reserva Payunia Il tronco di un bonsai nella Reserva Payunia Accumulo di residui vulcanici nella Reserva Payunia Con il gruppo di amici scaliamo i residui vulcanici nella Reserva Payunia I residui dei vulcani hanno formato un trono nella Reserva Payunia Pianta particolare nella Reserva Payunia Momento di raccoglimento spirituale nella Reserva Payunia Reserva Payunia in Malargue
aggiungi un commento | (5)
Domenica, 05.6.2011 11:39 scritto da: Frank
Colpevole di non averti seguito per un po', sto recuperando tutte le "puntate passate" e mi sto annotando tutti questi posti magnifici!!! Sto seriamente meditando di seguire le tue orme per un viaggio... naturalmente in macchina! :D Continua così Matias, sei grande!!!
Giovedi, 26.5.2011 23:13 scritto da: Marina
Saluti a tutti! In attesa di novità rileggo le pagine del diario,spesso ci sono nuovi commenti,e vorrei fare qui una precisazione per non essere fraintesa:la voglia di portarmi a casa qualche "reperto" particolarmente bello mi viene sempre,ma alla fine non raccolgo nemmeno i fiori del prato per non "farli soffrire" (ebbene sì,sono una di quelle tipe strane che parlano alle piante)......figurarsi se andrei a stravolgere un luogo così unico e speciale!! Fortunatamente hanno inventato le macchine digitali perchè fino a qualche anno fà spendevo una fortuna per stampare paesaggi,albe,tramonti,fiori, piante,animaletti.....beh,avete capito.Ciao a tutti e salutoni a Matias!!!
Giovedi, 26.5.2011 22:36 scritto da: savino
ciao.......ti seguiamo fin dall'inizio.......complimenti........il posto è incredibile
Mercoledi, 25.5.2011 00:48 scritto da: Marina
Questo deserto nero è impressionante! E' un altro pianeta! Un mondo a parte dove gli alberi sembrano sculture ( è meraviglioso,io non avrei resistito e visto che è piccolo SICURAMENTE me lo sarei portato a casa,anche se ecologicamente è scorretto,se c' è la multa ecc.ecc.) e dove i cespugli sono mucchietti di stelle appena cadute dal cielo.( come resistere alla tentazione di prenderne un po'? ) A parte il clima "freschino" che impressioni hai avuto?
Martedi, 24.5.2011 20:58 scritto da: Bi.Ci.
IIl posto è bellissimo; mi piace in modo particolare la foto in cui siete sdraiati a terra. Hai percepito qualche energia speciale?
Passo del Cristo Redentor - giorno 119 da Polvaredas a Los Andes - Martedi, 31 Maggio 2011
Verso El Aconcagua - giorno 118 da Uspallata a Polvaredas - Lunedi, 30 Maggio 2011
Reserva Natural Villavicencio - giorno 117 da Villavicencio a Uspallata - Domenica, 29 Maggio 2011
Si riparte per Villavicencio - giorno 116 da Mendoza a Termas de Villavicencio - Sabato, 28 Maggio 2011
Mendoza giorno 6 - giorno 115 Venerdi, 27 Maggio 2011
Mendoza giorno 5 - giorno 114 Giovedi, 26 Maggio 2011
Mendoza giorno 4 - giorno 113 Mercoledi, 25 Maggio 2011
Mendoza giorno 3 - giorno 112 Martedi, 24 Maggio 2011
Mendoza e SPOT - giorno 111 Lunedi, 23 Maggio 2011
Viaggio a Mendoza - giorno 110 Domenica, 22 Maggio 2011
Altra giornata in San Rafael - giorno 109 Sabato, 21 Maggio 2011
Escursione alla Reserva Payunia - giorno 108 Venerdi, 20 Maggio 2011
San Rafael - giorno 107 Giovedi, 19 Maggio 2011
Cañón del Atuel - giorno 106 da Campo in Salina del Diamante a San Rafael - Mercoledi, 18 Maggio 2011
Verso San Rafael - giorno 105 da Malargüe a Campo in Salina del Diamante - Martedi, 17 Maggio 2011
Giornata di riposo in Malargüe - giorno 104 Lunedi, 16 Maggio 2011
Malargüe e Reserva Payunia - giorno 103 Domenica, 15 Maggio 2011
La provincia di Mendoza e Malargüe - giorno 102 da Campo su r40 a Malargüe - Sabato, 14 Maggio 2011
Verso il paraje Bardas Blancas - giorno 101 da Buta Ranquil a Campo su r40 - Venerdi, 13 Maggio 2011
In direzione Barrancas - giorno 100 da Chos Malal a Buta Ranquil - Giovedi, 12 Maggio 2011
In attesa a Chos Malal - giorno 99 Mercoledi, 11 Maggio 2011
Arrivato a Chos Malal con una bufera di sabbia - giorno 98 da Campo su r40 a Chos Malal - Martedi, 10 Maggio 2011
Verso Chos Malal - giorno 97 da Las Lajas a Campo su r40 - Lunedi, 09 Maggio 2011
Las Lajas e tappe future - giorno 96 Domenica, 08 Maggio 2011
Passo del Pino Hachado - giorno 95 da Liucura a Las Lajas - Sabato, 07 Maggio 2011
Frontiera chilena di Liucura - giorno 94 da Malalcahuello a Liucura - Venerdi, 06 Maggio 2011
La Reserva Nacional Malalcahuello-Nalcas - giorno 93 Giovedi, 05 Maggio 2011
Raggiunta Malalcahuello - giorno 92 da Temuco a Malalcahuello - Mercoledi, 04 Maggio 2011
Sempre in Temuco - giorno 91 Martedi, 03 Maggio 2011
Temuco - giorno 90 da Pucón a Temuco - Lunedi, 02 Maggio 2011
Giorno di riposo in Pucón - giorno 89 Domenica, 01 Maggio 2011
Giorno n°
Paese
Stato
Località
Pros. tappa
Dist. totale
#966
Messico
Oaxaca
Oaxaca
Italia
29309 km
flickr mappa live google mappa live
immagine meteo
16° C
San Cristobal De Las Casas,Mexico
01.06.2017 - 03:46 AM
Vento: 4 km/h da SW
Umidità: 93%
Visibilità: 13 km
Precipitazione: 4.0 mm
Pressione: 1010 mb
% nuvole: 81%
vai a worldweatheronline.com
statistiche